giovedì 11 dicembre 2014

Il riassunto della stagione 2014: Super GT

La nuova era del campionato giapponese Super GT è cominciata quest'anno. Le vetture della classe GT500 hanno infatti aderito ai nuovi regolamenti tecnici che le equiparano alle macchine del DTM, nell'ambito di un avvicinamento che in futuro potrebbe portare a scambi fruttuosi tra le due categorie.

La classe GT300, originariamente creata per dare spazio a realtà più locali, è invece diventata una categoria irripetibile, visto che corrono assieme le GT3 europee più performanti (BMW Z4, Mercedes SLS, Lamborghini Gallardo) e alcune locali inaspettate come la Subaru BRZ e la Toyota Prius. Proprio la Prius è un miracolo tutto nipponico, visto la trasformazione da macchinina per star di Hollywood attente all'ambiente a una irriconoscibile e aggressiva auto da corsa (comunque ibrida) con un V8 3.4 litri la cui potenza è tagliata per rientrare nei termini per l'omologazione.

La Toyota Prius (!!) GT300 di Nitta/Saga/Nakayama

Il calendario della serie è stato articolato in 8 appuntamenti. La gara corsa in Thailandia, sul circuito di Buriram, è stata l'unica non in territorio giapponese. I due appuntamenti di riferimento sono stati la Fuji GT 1 a maggio (500 km) e la 1000 km di Suzuka, mentre le altre gare sono state sulla distanza di 300 km.

Il campionato delle GT500 è stata una sfida... all'italiana. Quintarelli, sulla Nissan GT-R in compagnia di Tsugio Matsuda, e Caldarelli, alla guida di una Lexus RC F insieme a Daisuke Ito, si sono dati battaglia per tutta la stagione finendo divisi solamente da due punti. Inizialmente era stato l'equipaggio con Caldarelli a prendere il largo in classifica, ma nei due round del Fuji GT 2 e di Suzuka aveva dovuto passare la mano a Quintarelli. Nella penultima gara in Thailandia un altro ribaltamento della situazione, con Caldarelli/Ito 4° e Quintarelli/Matsuda solo 10°: alla vigilia dell'ultimo appuntamento, il distacco a favore di Caldarelli/Ito era quindi di soli 3 punti.

Matsuda e Quintarelli

La vittoria magistrale di Quintarelli/Matsuda a Motegi ha fatto guadagnare ai due i punti necessari per trionfare nel campionato. Il pilota veronese ha così conquistato la sua terza corona nel Super GT.

Caldarelli, nonostante abbia colto risultati in modo più regolare rispetto a Quintarelli, ha vinto una volta in meno; una differenza minima che però ha pesato tantissimo. In famiglia è stato però il migliore, essendo lui il cognato di Vitantonio Liuzzi, esordiente nella serie quest'anno. Vitantonio ha colto un ottimo 4° posto a Suzuka in compagnia dell'ex Indycar Kosuke Matsuura, ma nel resto della stagione la sua Honda NSX non ha mai oltrepassato il traguardo nella top 5.

Caldarelli e Ito

La 1000 km di Suzuka è stata vinta da Kazuki Nakajima e James Rossiter, decisamente tra i migliori sul giro secco ma in questo caso grandi protagonisti anche sulla distanza. La presenza di questi due grandi piloti, con la loro esperienza in F1, ha dato ancor più lustro a una GT500 davvero colma di manici parecchio conosciuti dentro e fuori il giappone. Hanno corso infatti anche Joao Paulo De Oliveira, Hirate, lo specialista delle GT Makowiecki, Krumm, Motoyama, Jarvis, Mutoh, Baguette, Izawa, Sekiguchi e Vernay.

Le tre marche che hanno partecipato alla GT500 del 2014: Lexus, Honda, Nissan

Ecco la classifica finale della GT500:
Tsugio Matsuda/Ronnie Quintarelli (JAP/ITA - Nissan GT-R) 81
Andrea Caldarelli/Daisuke Ito (ITA/JAP - Lexus RC F) 79
James Rossiter (UK - Lexus RC F) 68
Naoki Yamamoto (JAP - Honda NSX-GT) 64
Kazuki Nakajima (JAP - Lexus RC F) 60
João Paulo de Oliveira/Hironobu Yasuda (BRA/JAP - Nissan GT-R) 60
Yuji Kunimoto/Kazuya Oshima (JAP/JAP - Lexus RC F) 44
Kohei Hirate/Yuji Tachikawa (JAP/JAP - Lexus RC F) 43
Frédéric Makowiecki (FRA - Honda NSX-GT) 42
Michael Krumm/Daiki Sasaki (GER/JAP - Nissan GT-R) 35
Satoshi Motoyama/Masataka Yanagida (JAP/JAP - Nissan GT-R) 31
Toshihiro Kaneishi/Koudai Tsukakoshi (JAP/JAP - Honda NSX-GT) 24
Hiroaki Ishiura/Oliver Jarvis (JAP/UK - Lexus RC F) 24
Takashi Kogure/Hideki Mutoh (JAP/JAP - Honda NSX-GT) 23
Yuhi Sekiguchi/Juichi Wakisaka (JAP/JAP - Lexus RC F) 17
Vitantonio Liuzzi/Kosuke Matsuura (ITA/JAP - Honda NSX-GT) 14
Bertrand Baguette/Daisuke Nakajima (BEL/JAP - Honda NSX-GT) 12
Takuya Izawa (JAP - Honda NSX-GT) 11
Jean-Karl Vernay (FRA - Honda NSX-GT) 11
Ryo Hirakawa (JAP - Lexus RC F) 8

Nella GT300 il campionato si è concluso con un incredibile pari merito. A quota 78 punti sono arrivati infatti sia la coppia Kataoka/Taniguchi (BMW) sia Hiranaka/Wirdheim (Mercedes). Kataoka e Taniguchi hanno però vinto due gare (le prime in calendario, Okayama e Fuji), rendendo vane le migliori prestazioni complessive di Hiranaka e Wirdheim. Wirdheim, dopo aver vinto la F3000 nel 2003, aveva seguito le lontane sirene della F1, sperando in un approdo veloce. Come Ulisse, invece, ha vagato per il mondo alla ricerca di una stabilità poi trovata in Giappone. Da due anni arriva secondo nel Super GT, e
continua a dimostrare di essere uno dei piloti più veloci in circolazione.

La Mercedes SLS si Hiranaka e Wirdheim

Taniguchi ha invece un background piuttosto differente, essendo lui anche un drifter professionista. Nobuteru ha infatti vinto il prestigioso campionato D1 giapponese nel 2001, prima di passare quasi a tempo pieno alle corse automobilistiche "classiche".

La Z4 di Taniguchi e Kataoka

I terzi classificati sono due ex superstar di Le Mans, Ara e Jorg Muller. Ara ha vinto la classica francese nel 2004, mentre Jorg arrivò secondo nel lontano 1998. I due hanno preceduto la coppia Nissan Hoshino/Ordonez. Kazuki Hoshino è figlio di Kazuyoshi Hoshino, il quale disputò due gran premi di F1 nel biennio 1976-77; Ordonez è invece il primo vincitore della GT Academy. Era il 2008 e Lucas fu premiato insieme al tedesco Lars Schlömer (poi sparito dalla circolazione). Dopo due podi di classe a Le Mans, il pilota ufficiale Nissan ha deciso di continuare la propria carriera in Giappone.

Lucas Ordonez e Kazuki Hoshino hanno guidato questa Nissan durante il 2014

Tra le marche, sono da segnalare la vittoria a sugo della Lamborghini Gallardo GT3, grazie all'equipaggio Aoki/Orido, e anche il successo della Suburu BRZ di Iguchi/Sasaki alla seconda gara disputata al Fuji durante il mese di agosto.

La Subaru BRZ di Iguchi/Sasaki

Ecco i primi 20 classificati nel trofeo GT300:
Tatsuya Kataoka/Nobuteru Taniguchi (JAP/JAP - BMW Z4 GT3) 78
Katsuyuki Hiranaka/Björn Wirdheim (JAP/SVE - Mercedes SLS AMG GT3) 78
Seiji Ara/Jörg Müller (JAP/GER - BMW Z4 GT3) 62
Kazuki Hoshino/Lucas Ordóñez (JAP/SPA - Nissan GT-R GT3) 48
Takuto Iguchi/Kota Sasaki (JAP/JAP - Subaru BRZ) 44
Hiroki Yoshimoto/Akira Iida (JAP - BMW Z4 GT3) 44
Morio Nitta/Koki Saga (JAP/JAP - Toyota Prius) 43
Haruki Kurosawa (JAP - Mercedes SLS AMG GT3) 33
Yuhki Nakayama/Tomoki Nojiri (JAP/JAP - Honda CR-Z) 26
Takashi Kobayashi/Shinichi Takagi (JAP/JAP - Honda CR-Z) 25
Shinya Hosokawa/Koji Yamanishi (JAP/JAP - Lamborghini Gallardo GT3) 25
Tsubasa Kurosawa (JAP - Lamborghini Gallardo GT3) 22
Tomonobu Fujii/Richard Lyons (JAP/UK - Audi R8 LMS Ultra) 22
Takayuki Aoki/Manabu Orido (JAP/JAP - Lamborghini Gallardo GT3) 20
Masayuki Ueda/Hideki Yamauchi (JAP/JAP - Mercedes SLS AMG GT3) 18
Yuichi Nakayama (JAP - Toyota Prius) 18
Masaki Kano (JAP - Aston Martin V12 Vantage GT3) 17
Augusto Farfus (BRA - BMW Z4 GT3) 13
Hideto Yasuoka (JAP - Aston Martin V12 Vantage GT3) 12
Shogo Mitsuyama/Naoki Yokomizo (JAP/JAP - Nissan GT-R GT3) 10


Gli altri riassunti della stagione 2014 by Piloti e Motori:
WEC - WTCC - WRC - World RX - GP2 - GP3 - Auto GP/FA1 - Super Formula - F3 European Championship - Euroformula Open - DTM - BTCC - V8 Supercars - Euro V8 - Stock Car Brasil - Turismo Carretera - Nascar Sprint Cup - Nascar Nationwide Series - Nascar Camping World Truck Series - Nascar Whelen Euro Series - F.Renault 3.5 (WSR) - F.Renault 2.0 Eurocup - F.Renault 2.0 NEC - F.Renault 2.0 Alps - F.Renault 2.0 UK - United Sportscar Championship (USC) - ELMS - Asian Le Mans Series - Blancpain Endurance Series - Blancpain GT Sprint - International GT Open - Indycar - Indy Lights - Pro Mazda - US F2000 - Mobil 1 Porsche Supercup - Super Trofeo Lamborghini Europe - Trofeo Maserati - Eurocup Clio - European Rally Championship (ERC) - African Rally Championship (ARC) - Middle East Rally Championship (MERC) - Asia-Pacific Rally Championship (APRC) - Codasur South America Rally Championship - North America and Central America Rally Championship (NACAM) - CIVM - CITE - Campionato Italiano Prototipi - Campionato Italiano Rally - F4 Italia - Carrera Cup Italia - Lotus Cup Italia - Clio Cup Italia - Green Hybrid Cup

1 commento:

  1. YoBit lets you to claim FREE COINS from over 100 unique crypto-currencies, you complete a captcha one time and claim as much as coins you want from the available offers.

    After you make about 20-30 claims, you complete the captcha and continue claiming.

    You can click CLAIM as many times as 50 times per one captcha.

    The coins will stored in your account, and you can exchange them to Bitcoins or USD.

    RispondiElimina