lunedì 22 giugno 2015

Formula Satira - 2015 Episodio 8 - Gp Austria

Soliti vincitori e il solito inno nazionale (quello tedesco) per la Mercedes nel GP d'Austria sponsorizzato Red Bull. Questa volta il vincitore è Nico Rosberg, autore di una prova maiuscola fin dalla partenza, momento nel quale l'imbabolato Lewis Hamilton ha perso la gara.

Hamilton, nonostante la conquista della pole position, non ha brillato in questo weekend. Il momento più basso, personalmente, è stato quando - a proposito della 24 Ore di Le Mans - il pilota inglese ha dichiarato il disinteresse più totale verso la classica francese. Un'esternazione poco degna nei confronti di una corsa che la maggioranza dei piloti vorrebbe vincere...



Chi invece è andato giustamente a prendersi il merito per la recente vittoria nella 24 Ore è stato Nico Hulkenberg. La sua operazione di trollaggio durante la conferenza stampa di presentazione del Gran Premio, organizzata in presenza del mega trofeo conquistato in Francia, è andata a buon fine. Ogni pilota ha dovuto fare i conti con quell'ingombrante presenza, e si sono visti parecchi sospiri d'invidia...


Per la Ferrari non è stato un weekend positivo. Un errore ai box ha privato Vettel della terza piazza finale, mentre Raikkonen ha vissuto un incubo sportivo, ingigantito dai media per via delle recenti speculazioni sul suo contratto. Certo, sarebbe strano se la Ferrari licenziasse Raikkonen senza trovare prima un degno sostituto, e a conferma di ciò alcune voci sui possibili candidati sembrano assolutamente senza fondamento...


Mentre il sedile di Raikkonen scotta, in Mclaren e i team motorizzati Renault non se la passano bene. Doppio ritiro per le due macchine anglo-nipponiche, con Alonso coinvolto nel crash del primo giro causato proprio dal finlandese della Ferrari. Altra brutta figura per la Renault, con la Red Bull costretta a cercare fantasiose strategie per rimanere attaccata al treno dei migliori... I francesi si dicono ottimisti, ma sembra quasi un gioco a chi ce l'ha... meno corto.


Il momento più intenso della gara è stato vissuto negli ultimi giri, grazie al duello Verstappen-Maldonado. Le due più bollenti teste calde del campionato hanno percorso alcune tornate a strettissimo contatto, con il venezuelano alla fine davanti grazie a un sorpasso di rara bellezza (la Lotus si è addirittura intraversata in rettilineo per un repentino cambio di traiettoria!). Maldonado si è poi lamentato della condotta del figlio di Jos...



Maldonado continua così la striscia positiva di risultati, mettendo a tacere i critici e consentendo alla Lotus di proseguire la lotta per il 5° posto nei costruttori.



Una menzione finale va ad Alonso, protagonista in negativo del weekend austriaco. L'incidente che lo ha messo KO ha probabilmente solo accorciato una prevedibile sofferenza in pista. Tra rimorso e rammarico, la stagione dell'asturiano continua nella speranza di un futuro migliore...


Nessun commento:

Posta un commento