sabato 26 luglio 2014

Formula Satira - Episodio 7 - Qualifiche GP di Ungheria

L'Hungaroring. La pista vicino all'Unione Sovietica, la pista delle scappatelle con le procaci ungheresi, la pista dove non si può superare, un toboga, come Montecarlo. La pista dei clichè alla Mazzoni.

Per la Pole Position c'è Rosberg, ovviamente. Hamilton com'è arrivato? Secondo? Terzo? No, ultimo. Lewis ha rotto il motore ancora una volta. Tanto fuoco, tanto fumo, tanta delusione.


Le Red Bull e le Williams sono subito dietro alle Mercedes, come prestazione pura. La Ferrari se la cava con Alonso (5°) e devasta le speranze di Raikkonen, eliminato subito in Q1 per una scellerata scelta strategica. Il team di Maranello aveva deciso di non far scendere in pista Raikkonen, lasciando l'opportunità alla Marussia (!!) di Bianchi di passare il turno. Orrore e raccapriccio per un team che non sa più gestire le situazioni critiche.



Nessun commento:

Posta un commento